Danno da orso su alcune arnie (Viote del Bondone)

In relazione all'articolo apparso ieri sull'Adige a pag 24, relativo ad un danno da orso su alcune arnie in loc. Viote del monte Bondone, si segnala che tale danno è avvenuto in quanto le arnie non erano protette da recinzione elettrica, pur essendo la stessa stata fornita gratuitamente dalla PAT al proprietario, nel 2014.
Il recinto che il plantigrado ha superato per raggiungere le arnie è in realtà quello dell'Orto botanico delle Viote, costituito da una semplice rete metallica, evidentemente non idoneo ad evitare l'accesso dell'orso.
Tanto si precisa in quanto la lettura dell'articolo potrebbe far pensare che sia stata una recinzione elettrica a non contenere la predazione da parte dell'orso. Al contrario, le recinzioni elettriche fornite gratuitamente dalla PAT dimostrano un'efficacia molto alta nella difesa degli alveari, se presenti ed opportunamente gestite.