L’orsa avvistata presso il campo sportivo di Coltura (Tre Ville)

In relazione a quanto riportato nell'articolo apparso lo scorso 7 ottobre sul Trentino, relativo alla presenza di un orsa accompagnata da un cucciolo che avrebbe tentato di entrare un campo di calcio della località Coltura in comune di Tre Ville, è opportuno fornire alcune brevi precisazioni.
E’ stato infatti possibile accertare, contattando e parlando direttamente con le persone interessate, che l’orsa è stata osservata solo brevemente poco oltre la recinzione da uno dei ragazzini presenti nel campetto, nel momento in cui lo stesso si accingeva a spegnere le luci dell’impianto sportivo.
L’animale, che con ogni probabilità stava transitando in zona (area boscata sino a ridosso del campo sportivo su un lato dello stesso), non ha in realtà manifestato alcun comportamento che potesse far pensare ad una sua intenzione di entrare nel campo da calcio superando la recinzione, come invece riporta l’articolo con enfasi:“un grosso esemplare di plantigrado con accanto un orsacchiotto che ringhiando tentavano di penetrare all’interno”.
La zona è stabilmente frequentata dall’orso da diversi anni e in quel punto in particolare è possibile che i plantigradi transitino nei loro spostamenti da e verso la vicina val Algone.