Presunto avvistamento di un lupo a Noriglio (Rovereto)

Sul giornale "Il Trentino" di oggi viene riportato l'avvistamento di un lupo nei pressi di Noriglio, a poca distanza da Rovereto. Acquisendo ulteriori elementi forniti dall'avvistatore, che risultano dalla lettura dell'articolo in questione, si evidenzia che la predazione di galline, il danneggiamento di bidoni del compost e il ferimento di un gatto sono tutti elementi che, contrariamente a quanto affermato dal protagonista dell'incontro, NON possono essere attribuibili con certezza al lupo. Anzi, in una situazione quale quella trentina, ricca di prede selvatiche, sarebbe estremamente insolito e poco probabile che un lupo cercasse di alimentarsi con quelle modalità.
Dunque, fermo restando che il lupo può essere presente anche nei gruppi montuosi più vicini a Rovereto (del Finonchio e del Pasubio), si ribadisce come, dagli elementi forniti, non sia possibile stabilire con certezza cosa fosse l'animale avvistato.
In ogni caso è importante ricordare che le segnalazioni di giovani lupi in dispersione sono ormai possibili su tutto il territorio provinciale e ribadire che la presenza del lupo anche in Trentino, come ormai su gran parte delle Alpi, non deve costituire motivo di preoccupazione per l'incolumità delle persone, come invece il titolo implicitamente lasciava intendere ("Il lupo ora è alle porte della città")
 

Foto Carlo Frapporti, archivio Servizio Foreste e Fauna PAT